• Il paesaggio agrario nella Toscana del Medioevo 20 Febbraio 2019
      Il paesaggio agrario nella Toscana del Medioevo La Toscana offre una ricchissima varietà di paesaggi naturali o frutto del lavoro dell’uomo: percorrendo la regione lungo il litorale o risalendo il corso dei principali fiumi dalla foce verso la sorgente, oppure scendendo lungo le valli più interne il paesaggio muta continuamente nello spazio di poche decine […]
    • Maremma 18 Febbraio 2019
      Roselle, l'area archeologica della città etrusco romana Cosa, l'area archeologica e il Portus Cusanus Istia d'Ombrone Scarlino, la rocca pisana L'abbazia di San Salvatore e la leggenda di re Rachis Abbadia San Salvatore, il borgo medievale Lungo la via del Montecucco: Cinigiano e il Castello di Porrona Sulla via del Montecucco: da Paganico ad Arcidosso […]
    • Voglia d’estate, voglia di “Frissoglia” 16 Febbraio 2019
      Piatti tipici della tradizione toscana: storia e ricette
    • Chianti 14 Febbraio 2019
      Sulla via del vino: il castello di Montegufoni Sulla via del vino: il castello di Volpaia Un itinerario fotografico: sulla via del vino da Poppiano a Montespertoli Tra le verdi colline del Chianti:  Castello di Tignano Le meraviglie del passo di Coltibuono San Romolo a Gaville e lungo le colline del Chianti San Gusmè La […]
    • tuttatoscanalibri.com 13 Febbraio 2019
      Gentili Lettori, nel menù compare ultimamente l’etichetta “da leggere“ in sostituzione di “tuttatoscanalibri”, il blog a cui si può accedere sia dalla rivista sia tramite indirizzo (tuttatoscanalibri.com). Come indicato in corrispondenza della sua nascita, ormai quasi un anno fa, il blog vuole essere un servizio per chi cerca di districarsi in questo grande mare che…
    • Valdambra: da Bucine alle sorgenti dell’Ombrone 12 Febbraio 2019
      In Val d’Ambra, castelli e abbazie In Valdambra: il castello di Cennina Galleria foto Castello di Cennina In Valdambra Badia Agnano e Badia a Ruoti La pieve di Galatrona e le opere dei della Robbia Vicissitudini di un’abbazia: Abbadia a Monastero d’Ombrone
    • Casentino 10 Febbraio 2019
      l Pratomagno Casentino da scoprire: la pieve di San Martino a Vado Casentino da scoprire: il castello di Castel san Niccolò Casentino da scoprire: San Michele Arcangelo a Cetica In Casentino: Castel Focognano In Casentino: la pieve di Sant'Antonino a Socana Il castello di Romena fra poesia e leggenda Omaggio a Dante nel 750° della […]
    • La Toscana dei castelli 8 Febbraio 2019
      Castelli in Toscana: Aghinolfi Casenovole Castel Focognano Castel San Niccolò Cennina Carmignano Malgrate Montalto Montarrenti Motegufoni Montemassi Piagnaro Porrona Rocca di Crevole Rocca San Silvestro Romena Sarteano Scarlino Suvereto Trebbio Verrucole Articoli correlati: Donne e castelli…delitti e congiure Castel di Pietra e la leggenda della Pia Galleria foto: Castelli di Toscana
    • Francigena 5 Febbraio 2019
      Francigena in Toscana Itinerario di Sigerico: il tracciato della via Francigena nella Toscana dell’anno 1000 Luoghi e paesaggi della via Capire il paesaggio della via Francigena in Toscana (prima parte) Capire il paesaggio della via Francigena in Toscana (seconda parte) Bagni termali lungo la via Francigena Lungo la Francigena in Toscana: da Lucca a Luni […]
    • Tre dolci tipici di Carnevale 3 Febbraio 2019
      Dolci tipici di Carnevale: Un dolce Berlingozzo per il prossimo Berlingaccio Carnevale: è tempo di Schiacciata alla fiorentina I cenci dell'Artusi

Il coraggio di Emilia – Stefano D’Ambrosio

Il coraggio di Emilia - Stefano D'Ambrosio - edida

Questo racconto, scritto e illustrato da Stefano D’Ambrosio, nasce dal bisogno di mostrare qualcosa di diverso, nasce dagli eventi accaduti in Emilia e nelle zone limitrofe il 20 e il 29 maggio, nasce dalla terra che trema e dalla paura che la terra possa continuare a tremare ancora e ancora.

Ma questa storia non parla di paura, parla di coraggio, parla di bambini, parla di fantasia e parla di affetto.

Vuole essere un sorriso per tutti quelli che hanno vissuto momenti terribili, grandi e piccini, e proprio attraverso gli occhi della piccola protagonista del racconto questi momenti possono essere trasformati rivelando le cose più importanti.

Il racconto è disponibile, gratuitamente, in vari formati.

 

PER SCARICARE:

:: Formato PDF
:: Formato ePub
:: Formato Slideshare
:: Versione multimediale per iPad, con la voce di Chiara Pedretti

 

COMMENTI

Una prospettiva diversa – Il coraggio di Emilia, il bellissimo racconto di Stefano D’ambrosio che con spontaneità prova a farci vedere un evento catastrofico attraverso gli occhi di una bambina, continua a darci soddisfazioni, anche sulla piattaforma

Delicate pagine – Deliziose pagine delicate, che ricordano il sorriso e la positiva voglia di vivere nella nostra terra di noi emiliani. Lo propongo per la bibliografia di Nati Per Leggere.

 

AUTORE

Ciao, sono Stefano e sono nato a Carpi, una cittadina della Pianura padana, nel dicembre del 1983.

Mi ritengo una persona abbastanza curiosa. Tecnologicamente parlando e verso le persone. In più mi son sempre divertito a fare qualche disegno, mi è sempre piaciuto molto cercare di creare e trasmettere qualcosa di me.

La curiosità mi ha portato a diventare un tecnico elettronico. Poi, dopo svariati anni e qualche peripezia, mi sono laureato in Scienze della formazione a Bologna come animatore socioeducativo.

Durante il mio cammino universitario ha avuto un ruolo importante il volontariato svolto come clown di corsia presso VipModena Onlus, in cui ho fatto il formatore per molti anni. Importante perché è stata un’esperienza altamente istruttiva per me, mi ha permesso di approfondire molti aspetti delle persone, dei gruppi, delle interazioni sociali, ma soprattutto dei sorrisi.

Dopo la triennale a Bologna ho cercato un modo per conciliare i miei interessi: la formazione (fatta però con uno spirito differente, più informale, divertente, tenendo però sempre ben saldi i punti chiave della didattica) e la tecnologia. Così sono approdato a un master universitario in Metodi e tecnologie dell’e-learning presso l’Università di Firenze.

E ora? E ora mi occupo di e-learning, ma sono anche tornato all’Università di Bologna per finire il mio percorso di studi con un corso di laurea magistrale in Scienze dell’educazione permanente e della formazione continua.

Parallelamente continuo a disegnare e a curiosare qua e là cercando sempre nuove ispirazioni.

Ho pubblicato, nel 2012, con edida il mio primo racconto: “Il coraggio di Emilia”.

E se volete sapere qualcosa in più su di me, ecco il mio sito internet: www.stefanodambrosio.net